CERCA Ricerca avanzata
Segnala il tuo sito nel nostro motore di ricerca Modifica sito  
Newsletter
 
IMPORT-EXPORT
 
 
 
e-shop
 
 
Chi siamo Disclaimer
Informazioni sulla privacy
Richiedi assistenza
IMPORT-EXPORT Cerca altri articoli in questa directory
Negli USA sale la febbre del made in Italy! ESPORTARE NEGLI STATES
Negli USA sale la febbre del made in Italy!

Notevolmente aumentata negli ultimi tempi la richiesta di prodotti italiani nel Paese a stelle e strisce. Per chi vuole compiere il "grande salto" c'è il web. Ma come? Con le informazioni preziose che si possono reperire da siti italiani e americani. Vediamo insieme quali sono

 

Link sponsorizzati

Varie ricerche hanno dimostrato che negli ultimi tempi i consumatori americani guardano con occhio sempre più interessato a tutto ciò che viene prodotto nel Belpaese. A dire il vero, il made in Italy in USA è sempre più trendy. Ciò è dimostrato dal numero crescente di aziende di consulenza import-export sorte on-line negli ultimi tempi per assistere e promuovere l’esportazione oltreoceano da parte di aziende italiane.
La cosa singolare è che la richiesta maggiore proviene dagli Stati dell’Unione più inaspettati: ricordate il Texas di J.R. e Sue Ellen? Ebbene i texani sono tra i più agguerriti estimatori dei nostri prodotti, che sono molto ricercati anche in Oregon, Michigan e via dicendo.
A sostenere tutto questo arrivano voci autorevoli anche dalle istituzioni italo-americane che incoraggiano sempre più gli operatori italiani a "tentare l’approdo" negli States; notevole è l’apporto fornito da questi Enti che forniscono le informazioni più disparate necessarie ad infondere fiducia a chi voglia compiere "il grande salto"…
Andiamo dunque a scoprire cosa ci riserva il web in merito!
Partiamo subito con il portale di The Export Institute of the United States, sito ufficiale dell’Istituto delle Esportazioni degli Stati Uniti che fornisce tutte le informazioni più utili ed attuali agli operatori import-export su come vendere i propri prodotti all’estero. Questo ente è in contatto continuo con aziende commerciali grandi e piccole, università, sedi diplomatiche ed imprenditori che abbiano ottenuto notevoli risultati nell’import-export; si occupa tra l’altro di pubblicare guide on-line e CD-ROMS su come si opera nel mondo dell’import export (Online Export Classes, International Market Research Data, Export Sales & Maerketing Manual), aggiornandoli continuamente.
Altra tappa del nostro viaggio è il sito ufficiale di American Chamber of Commerce in Italy: un must per chi intende fare una ricerca di informazioni precise e dettagliate su tutto ciò che c’è da sapere riguardo operazioni commerciali tra Italia e Stati Uniti; una volta entrati nel sito avete molto da cui prendere spunto, meglio ancora se vi registrate: è semplice e vi fa accedere a dati ed articoli più approfonditi.
Prossima fermata Chicago, o meglio, all'American Agent, azienda on-line che ha sede appunto nella capitale dell'Illinois: il sito appare ben strutturato, presentato in diverse lingue tra cui l’italiano e fornisce assistenza dalla A alla Z ad aziende europee che intendono intraprendere attività commerciali sul territorio americano. Se navigate attraverso i vari settori avrete a disposizione anche esempi riguardanti tutte le voci di cui tener conto nel caso in cui voleste aprire un punto vendita sul territorio: è interessante scorrere l’elenco anche per rendersi conto di cosa serve per aprire un’attività oltreoceano e cercare di cogliere eventuali differenze rispetto a ciò che succede nella vecchia Europa…
Altro sito utile alla nostra causa si è rivelato MarketPlace America, rivolto alle piccole e medie imprese straniere che intendono esportare negli Stati Uniti. Questo portale fornisce assistenza intervenendo, su richiesta, in tutto il processo organizzativo. Molto interessanti alcuni dei servizi offerti, tra cui la possibilità di disporre di esperti in grado di adeguare un'azienda ed i suoi prodotti alle esigenze ed alle aspettative del mercato americano. Questo avviene attraverso una presentazione creativa ed intrigante sviluppata a seguito di appropriate attività di marketing. Tale procedura non è da sottovalutare in quanto molto spesso è adottata anche da aziende americane che desiderano espandersi od aggiungere nuovi prodotti ad una linea già esistente.
La nostra carrellata sta volgendo al termine ed andiamo ora a presentare il sito di Forefront Corporation, dedicato alla consulenza import-export ed a ricerche di marketing finalizzate allo scambio di prodotti tra gli Stati Uniti e l'Europa. Si organizzano anche stages formativi e corsi di lingua direttamente in azienda. E’ attivo anche un servizio di traduzione in varie lingue. La caratteristica dell’azienda che opera attraverso questo sito è quella di riuscire ad adattare la sua vasta gamma di servizi alle specifiche esigenze di chi vi si rivolge in modo da rendere più incisive e mirate le soluzioni adottate. Se volete, date un’occhiata alle sezioni relative ai corsi formativi proposti, richiede poco tempo e può essere interessante.
Il messaggio è dunque questo: non importa cosa e dove si produca in Italia; presentatevi ai consumatori americani con un prodotto di qualità e tutte le porte vi saranno spalancate!

Copyright © 2004-2015 I contenuti sono di proprietà di Italia Imprese srl - PI 06429581009. Vietato riprodurli senza autorizzazione.
QUERY
SELECT link_big, link_small, link_sito FROM pageear WHERE (zona_id = 28 OR zona_id = 14) AND categoria_id = 20§ion=import_export ORDER BY giudizio DESC LIMIT 1

ERROR
1064: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near '§ion=import_export ORDER BY giudizio DESC LIMIT 1' at line 1