CERCA Ricerca avanzata
Segnala il tuo sito nel nostro motore di ricerca Modifica sito  
Newsletter
 
MANAGEMENT
  Ambiente sicurezza e qualità
Associazioni management
Change management
Consulenza Marketing
Corsi e master
Formazione e selezione
Ricerche di mercato
Risk management
 
 
e-shop
 
 
Chi siamo Disclaimer
Informazioni sulla privacy
Richiedi assistenza
MANAGEMENT Cerca altri articoli in questa directory
Risk management: gestione e controllo dei rischi aziendali IL RISK MANAGEMENT
Risk management: gestione e controllo dei rischi aziendali

Che cos'è il Risk Management? E il Risk Management Plan? A cosa serve e come utilizzare questo prezioso strumento di gestione

 

Link sponsorizzati

Quante volte vi è capitato di progettare e realizzare un piano e puntualmente si sono verificati eventi indesiderati che ne hanno compromesso lo sviluppo? Questi eventi negativi sono comunemente riconosciuti come rischi aziendali e le strategie gestionali finalizzate al controllo di tali rischi vengono definite Risk Management.
Il rischio è una situazione complessa e di incertezza a cui l'imprenditore è esposto. Vi è però la possibilità di definirlo, stabilire un suo valore monetario e riuscire a controllarlo. Ci sono varie tipologie di rischi, per cui è importante determinare la loro priorità e decidere sia le strategie che le tecniche con cui affrontarli.
Il rischio può essere:
1) Commerciale o business risk: è strettamente legato al mercato e alla commercializzazione del prodotto aziendale. I rischi sono assunti per dare valore aggiunto agli investitori e creare maggiore competitività.
2) Strategico: è dovuto ai cambiamenti economici e politici dell'ambiente in cui opera l'impresa.
3) Gestionale e tecnologico: inerente alla gestione del piano e alla tecnologie utilizzate per attuarlo.
4) Finanziario: collegato al mercato finanziario e alle sue possibili perdite. 
Una volta definito il rischio, il passo successivo è quello di stabilire le linee guida di una strategia e le metodologie da applicare, che ci consentiranno di affrontare il rischio, riducendone gli effetti negativi per l'azienda. La strategia da intraprendere dovrà essere quindi inserita in un RMP (Risk Management Plan), le cui fasi sono:
1) individuare i rischi e analizzare quelli identificati. E' un passaggio molto delicato, durante il quale sono definiti gli errori che potrebbero compromettere l'andamento del progetto. L'individuazione degli errori è un processo che non si effettua solo alla stesura del piano, ma continua anche durante la sua esecuzione; l'obiettivo è quello di essere pronti ed in grado di affrontare anche nuovi errori che si presentano. E' dunque importante non farsi trovare impreparati e effettuare una costante attività di monitoraggio per mantenere il rischio al di sotto della soglia di criticità, così da essere facilmente controllabile.
2) fissare le strategie più idonee
. Delineare la tattica da seguire e adeguata alle diverse tipologie di rischio.
3) attuare il piano definito
. Ciò consentirà di affrontare i rischi preventivati con minore difficoltà, minimizzandone gli effetti, oppure di affrontare efficacemente quelli che si presenteranno. 
E', dunque, opportuno che un imprenditore accorto e lungimirante, prima di effettuare ad esempio un qualunque tipo di investimento, o di implementare un progetto di cambiamento organizzativo, controlli l'ambiente economico in cui opera e realizzi un adeguato piano che gli permetta di gestire al meglio i rischi a cui potrebbe andare incontro l'azienda.
Tra le società che offrono servizi di consulenza inerenti al risk management, vi segnaliamo: Nike Consulting, azienda di consulenza al management su temi di organizzazione, processi, controlli e tecnologia; CorporateLab, società operante nell'ambito della gestione del rischio aziendale; DTT Italia, grande realtà aziendale nei servizi professionali alle imprese nelle aree audit, consulting, tax & legal, financial advisory; Modus Consulting, azienda operante nei settori della consulenza e dell'information technology; Risk Size, un servizio che fornisce quotidianamente informazioni e dati di qualità relativi ad un ampio numero di fattori di rischio e di strumenti finanziari a supporto dell'attività di risk management; Studio Volpi, società che offre servizi di gestione dei rischi aziendali; Marsh, operante nei settori del risk management e del brokeraggio assicurativo, si occupa di identificazione e quantificazione dei rischi offrendo anche una protezione globale per tutte le aree di rischio individuate, attraverso soluzioni specifiche di prevenzione, trasferimento dei rischi e tecniche di finanziamento delle esposizioni; Aon Italia, società che opera nella gestione dei rischi, brokeraggio assicurativo e nei servizi di consulting per le risorse umane; Dun & Bradstreet, offre, su scala mondiale, l'accesso a informazioni B2B e soluzioni per gestire i rischi commerciali e di credito, per ricercare clientela, per gestire i processi d'acquisto e per praticare il commercio elettronico; M&P Risk Agency S.p.A., società internazionale che offre alle aziende servizi e consulenza per la gestione dei rischi.

Copyright © 2004-2015 I contenuti sono di proprietà di Italia Imprese srl - PI 06429581009. Vietato riprodurli senza autorizzazione.