CERCA Ricerca avanzata
Segnala il tuo sito nel nostro motore di ricerca Modifica sito  
Newsletter
 
E-COMMERCE
  Accessori auto e moto
Alimentari
Arredamento
Articoli da regalo
Articoli per animali
Articoli sportivi
Artigianato
Auto e moto
Condizionatori
E-shop Arte Libri CD DVD
Forniture ufficio
Fotocamere
Giochi e videogiochi
Gioielli e Orologi
Info e servizi web
Informatica
Mall
Moda e Abbigliamento
Modellismo
Salute e bellezza
Strumenti musicali
Tempo libero
Vendita fiori
Viaggi e vacanze
 
 
e-shop
 
 
Chi siamo Disclaimer
Informazioni sulla privacy
Richiedi assistenza
E-COMMERCE Cerca altri articoli in questa directory
  E Commerce B2C
E Commerce B2C: come incrementare i profitti su internet.

Nel 2008 l’e-commerce B2C chiuse con un 18% (5,9 miliardi di euro)...

 

Link sponsorizzati

...In crescita tutti i comparti relativi ai prodotti e le Assicurazioni. Diminuiranno di qualche punto percentuale i Viaggi e servizi vari
come il ticketing e le ricariche. Si registra un aumento degli ordini in ogni settore ( 10%). (fonte: Crescita E Commerce).
L’E-commerce si divide in tre tipi di commercio principali. Tra le aziende (B2B), tra aziende e consumatori (B2C), tra i consumatori (C2C). Per dettagli potete anche leggere E-Commerce Europe. In quest’articolo ci concentreremo sulla seconda forma di commercio elettronico:  l’e-commerce B2C. Qualche dato: in Europa gli e-buyer sono circa 150.000. In Italia almeno l’11% degli utenti del web è anche un e-buyer, cioè fa acquisti on line, secondo il modello di e-commerce B2C: direttamente dalle aziende, attraverso directory di aziende di prodotti e servizi, con la pubblicità che le aziende fanno on line, attraverso tanti canali (dai link sponsorizzati, ai banner).


L’ E-Commerce B2C è per certi versi una progressione naturale per le aziende che fanno business. L’idea generale che muove queste aziende a fare oltre al commercio tradizionale dell’e-commerce B2C è che con internet si riducono notevolmente i costi pubblicitari, contemporaneamente si raggiunge un bacino d’utenza molto ampio ed in breve tempo, è possibile inoltre automatizzare certi processi commerciali e far fare gran parte del ‘lavoro’ al cliente. Nel senso che l’utente e-buyer cerca nel sito di suo interessa, confronta prezzi e servizi o prodotti, sceglie il proprio prodotto o servizio e può ordinarlo. A questo punto l’azienda deve soltanto occuparsi della spedizione. Anche per il cliente è un vantaggio, perché evita le code in negozi reali, può visionare servizi e prodotti da casa quando vuole, può quindi scegliere un prodotto servizio e farselo recapitare direttamente a casa, talvolta senza nemmeno le spese di spedizione aggiunte.

Per mantenersi aggiornati sugli sviluppi dell’e-commerce B2c e per scoprire quali sono le migliori strategie per il marketing on line suggeriamo anche alcuni link: Osservatorio di E-Commerce della School of Management del Politecnico di Milano e PMI, un blog di notevole interesse sulla financia, il commercio ed ovviamente l’e-commerce. Su Assinform potete inoltre visualizzare gli studi e le ricerche effettuate sull’e-commerce in Italia.
Generalmente i pagamenti nell’e-commerce si effettuano direttamente on line con Carta di Credito oppure al’arrivo della merce con contrassegno. La diceria che il web non è sicuro può essere sopperita stando certamente attenti ai siti web che si visitano, cercando di acquistare da aziende conosciute, consigliate ed affidabili.

Le figure che generalmente utilizzano l’e-commerce B2C per incrementare le vendite sono generalmente:
Produttori per la vendita al dettaglio e vendita alle aziende consumatrici.
Distributori che prendono gli ordini fatti alle aziende.
Editori per la vendita o l’abbonamento di libri, riviste e quotidiani.
Imprese: di intrattenimento, di servizi e assicurazioni, per il territorio, di ristorazione, di vendita diretta al consumatore.
Ed in particolare hanno avuto spazio su Internet diventando finalmente sempre più visibili tutti quei settori di nicchia o altamente specifici.

Se anche tu vuoi iniziare a sfruttare le possibilità offerte dall’e-commerce B2C non ti resta che iniziare ad organizzare il tuo negozio on line, oppure iniziare ad inserirti nelle varie directory come Romaexplorer ad esempio. Sulle orme di chi ha avuto successo puoi iniziare anche tu ad ampliare il tuo business attraverso la rete.

(BG)

Copyright © 2004-2015 I contenuti sono di proprietà di Italia Imprese srl - PI 06429581009. Vietato riprodurli senza autorizzazione.